La moda in Puglia. Un settore su cui investire

Francesca Zampano - Coaturier

Francesca Zampano -Dirigente Promozione del Commercio, Artigianato ed Internazionalizzazione delle Imprese - Regione Puglia

Il comparto del tessile-abbigliamento-calzaturiero costituisce una realtà di rilievo nell’economia della Puglia, specie per via dell’ampiezza del relativo tessuto produttivo che evidenzia la presenza, di 3.665 imprese attive sul territorio regionale, con sede principale in Puglia, che impiegano complessivamente 34.463 addetti nelle imprese registrate. (Fonte CCIABari, 24.3.2023).

Si tratta di uno dei settori produttivi più solidi a livello regionale, sia in termini di “tenuta” che per la capacità di esprimere ilvalore autentico della manifattura di eccellenza, riconosciuta al Made in Italy nel mondo. Sul fronte delle esportazioni i numeri ci dicono che, dopo anni di crisi, il settore ha mostrato segnali confortanti di sviluppo sui mercati esteri. Dal 2016 al 2018 si è registrato un trend di crescita costante, dopo il lieve calo del 2019 e la crisi pandemica del 2020, il settore è tornato a crescere sui mercati esteri in modo sostenuto sia nel 2021 che nel 2022. In modo particolare nel 2022, rispetto all’anno precedente, l’aumento è stato del 17% per cento con un valore assoluto di 844,456 milioni di euro rispetto al2021 (periodo nel quale il valore export si attestò a 721,778 milioni di euro, +17,5% rispetto al2021) (Fonte Agenzia ICE, luglio 2023).

I dati confortanti ci orientano a focalizzare gli investimenti per l’internazionalizzazione del settore attraverso azioni nuove, finalizzate a valorizzare non solo le singole capacità produttive ma anche e soprattutto l’immagine di un intero comparto. Lo stiamo facendo attraverso una pluralità di azioni di sistema, in partneship pubblico - privato, con l’obiettivo di accrescere la reputazione dell’intera filiera pugliese, far emergere le realtà di eccellenza e contribuire ad accrescere la forza e la visibilità, su scala nazionale e internazionale, delle nostre produzioni. La capacità produttiva, la qualità dei manufatti, le experties pluriennali ci vengono riconosciute, da anni, dai grandi brand.

È il momento giusto per provare a dire qualcosa in più, per aggiungere la forma alla sostanza, per cogliere ogni occasione utile a “mettere in passerella” la creatività e il pregio che caratterizzano i prodotti “Made in Puglia”.

Categories: Dichiarazioni

Author

Ufficio Stampa

Share

Resta aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.